X Il sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.
Pagina 1 di 4 > | >>
25/09/2018

Oggi come parte dello start up di OSM Partner Calabria, ho tenuto una presentazione a un centinaio di imprenditori Calabresi riguardo alle strategie ed opportunità per gestire l'impresa. 

Ringrazio Davide Albanese e OSM Value per la perfetta organizzazione. 

Le slide della mia presentazione sono allegate 

Paolo Ruggeri 

download slidesDownload delle slides
Condividi:
24/06/2018

Oggi sono stato chiamato a tenere una relazione su come creare valore tramite le persone alla Scuola Apogea. 

Ho ricevuto davvero un benvenuto caloroso e ho incontrato tanti esseri umani e responsabili desiderosi di applicare e di fare la differenza nella società. 

Le slide della mia presentazione sono allegate. 

Paolo Ruggeri 

download slidesDownload delle slides
Condividi:
08/02/2018

Grande serata ieri sera a Lecce. 

Ecco le mie slides con la presentazione. 

Questo il programma dei prossimi corsi a Lecce: 

14 Marzo Top Sales (Andrea Condello)
27 Marzo Corso Collaboratori Vincenti
12 e 13 Aprile Corso Leadership 

Paolo Ruggeri 

download slidesDownload delle slides
Condividi:
27/11/2017

Oggi, assieme alle colleghe Sandra Goracci e Samantha Marzullo, a Milano ho tenuto un evento circa il reclutamento 4.0, come si reclutano e si motivano i millenials e come è cambiato il reclutamento in questo nuovo periodo storico. 

Le slides della presentazione sono allegate. 

Paolo Ruggeri  

download slidesDownload delle slides
Condividi:
15/10/2017

Questa settimana ho passato due fantastiche giornate presso una fantastica realtà Siciliana: Ascot Industrial, l'azienda leader in Italia per la produzione di generatori elettrici. 

Ho trovato un gruppo davvero combattivo che fa da anni la differenza sui mercati internazionali. 

In allegato le slide dell'intervento 

Paolo Ruggeri 

download slidesDownload delle slides
Condividi:
24/09/2017

Ho passato gli ultimi due giorni assieme ai manager della BCC di San Giovanni Rotondo a discutere di leadership e di gestione e ad esercitarci. 

Due giornate in una location bellissima, l'Eremo di Stignano, assieme a delle bellissime persone che fanno banca non solo per i profitti ma innanzi tutto per creare ricchezza e prosperità per il territorio. 

Ringrazio Filomena Savino e Roberto Marchesani per l'invito e il direttore Augusto de Benedictis. 

In allegato le diapositive del mio intervento. 

Non importa da chi si comprano i cornetti ma mangiarli insieme. Siete fantastici.  

Paolo Ruggeri 

download slidesDownload delle slides
Condividi:
08/06/2017

Nei due giorni scorsi ho tenuto il Corso Leadership e Gestione del Personale a Bologna con un folto gruppo di imprenditori. 

Ho spiegato le tecniche e i principi sviluppati in quasi trent'anni di gestione delle persone. Avevo un gruppo di persone straordinarie. 

Ora ognuno può continuare lo studio a casa con la APP OSM Corsi. 

Le slide della presentazione sono allegate 

Paolo Ruggeri 

download slidesDownload delle slides
Condividi:
03/05/2017

Paolo Ruggeri è stato invitato come speaker a TEDx in Bulgaria sul soggetto di EXPANDING MINDS 

ADMIN 
Condividi:
14/04/2017

Ho passato due giorni splendidi in una Signora azienda Italiana: Top Quality Group, un'azienda in forte crescita nel settore delle apparecchiature medicali per l'estetica. 

Come sempre quando vai in un'azienda in forte crescita incontri grandi persone e respiri un'area di forza e di energia. 

Sinceri complimenti a tutto il team e alla Famiglia Flavi, persone eccezionali. 

Numerosi dei partecipanti mi hanno chiesto una lista di libri da studiare per approfondire. La metto qui di seguito. 

LIBRI DI PAOLO RUGGERI 

I Nuovi Condottieri Engage Editore: Libro che illustra come gestire e far crescere i propri venditori 

http://www.paoloruggeri.it/shop.asp?idp=51 

Le 10 Regole del Successo Engage Editore: Libro che spiega in modo semplice come costruire una carriera di successo. 

http://www.paoloruggeri.it/shop.asp?idp=50 

LIBRI DI ALTRI AUTORI (MA BRAVI)

Le 7 Regole del Successo di Stephen Covey Franco Angeli 
Alla Ricerca dell'Eccellenza Tom Peters 
Good To Great Jim Collins 
Come Trattare gli Altri e Farseli Amici Dale Carnegie 

Slide del mio intervento allegate. 

Paolo Ruggeri 

download slidesDownload delle slides
Condividi:
22/01/2017

Il Sole XXIV Ore ha pubblicato oggi una recensione del mio ultimo e-book Delegare in 1 Ora: 

"Il manager, è innanzitutto una guida per l'azienda, è la persona che più di ogni altra deve possedere uno sguardo a lungo termine, che vede in modo nitido le mete e la strada per raggiungerle. Ma, per poter fare tutto questo e anche per conservare il giusto tempo per se stesso, deve imparare a delegare, deve creare un sistema efficiente che gli permetta di occuparsi, come è giusto che sia, delle cose davvero importanti...e di lasciare in buone mani il resto, di fidarsi (e affidarsi) ai suoi collaboratori consapevole che hanno tutti gli strumenti, e il desiderio, di aiutarlo a gestire tutti i vari ambiti aziendali"

La recensione totale è disponibile qui: 

http://www.ilsole24ore.com/art/cultura/2017-01-21/impara-delegare-un-ora-104858.shtml?uuid=AENcV6E  


Paolo Ruggeri 
Condividi:
29/11/2016

Avendo costruito quasi 1000 tra formatori, relatori e presentatori in tutto il mondo, non è raro che mi venga chiesto di tenere dei corsi su come si interagisce con una platea. Ma il corso è decisamente molto di più: le persone che vi partecipano vengono letteralmente colpite da un’ondata di energia.

Ecco alcuni successi da un gruppo recente:

"Sono felicissima di aver partecipato a questo corso , che in realtà è STATO MOLTO DI PIÙ DI UN PUBLIC SPEAKING , ma e' stato un viaggio emozionale" VT, imprenditrice

"Ragazzi, per me questo corso è il numero 1 !!!
Paolo sei un grande condottiero!!! Voglio ringraziare a voi compagni di corso perché siete grandissime persone ed in ognuno di voi risiede un grande uomo!!!
Grazie!!!" CP, imprenditore


"Due giorni di grande emozione con un finale mozzafiato. Compagni fantastici un generosissimo Paolo hanno permesso questa esperienza. Grazie di cuore a tutti" SF, consulente aziendale


"Caspita ragazzi, per me è stata un'esperienza incredibile. Mi sento come un vulcano in eruzione! Sono carico a mille e pronto ad affrontare qualunque cosa. Grazie Paolo A Ruggeri: mi hai ripulito l'anima!" RR, imprenditore


"Mai avrei immaginato di poter condividere con Voi tutti due giorni così meravigliosi , MI AVETE DATO TANTO ! Un GRAZIE particolare a Paolo Ruggeri , personalità straordinaria , è riuscito a farci "VIBRARE" tutti assieme ! Se venerdì mattina eravamo un gruppo di persone slegate e sconosciute , sabato sera siamo diventati un team di anime VINCENTI ! Quante sensazioni , quanti VALORI sono emersi , l'essenza della VITA è proprio questa , stare uniti , conoscersi , volersi bene , CREDERE in NOI stessi , far emergere la nostra anima , e dare libero sfogo alle nostre EMOZIONI ! GRAZIE a tutti VOI !!" DF, imprenditore


Paolo Ruggeri

Condividi:
28/08/2016

Con l'espansione di OSM International Group in Russia, abbiamo tradotto e reso disponibile I Nuovi Condottieri anche in Russo. 

Il libro non è ancora disponibile in quanto è in fase di stampa e verrà ufficialmente presentato a San Pietroburgo il giorno 1 Novembre. Nel frattempo può essere pre-ordinato scrivendo a info@paoloruggeri.it 

Paolo Ruggeri 


Condividi:
28/05/2016

Oggi ho passato una giornata molto piacevole a Cagliari ospite della Mab&Co, una nascente realtà di consulenza locale che, dal mio punto di vista, farà tanta strada. 

Ringrazio Andrea Podda, Maurizio Crepaldi e Battista Pinna per l'invito e Giada e Ilenia per il grande supporto logistico. 

Una grande giornata. 

Chiedo ai partecipanti di incontrare al più presto Andrea per dare seguito ai sondaggi e a quanto trattato nel corso della giornata. 

Slides allegate. 

Paolo Ruggeri 

download slidesDownload delle slides
Condividi:
08/02/2016


Quando inserisci in azienda un collaboratore "esperto" e la tua azienda sta andando bene, assicurati sempre che prima di cercare di stravolgere tutto, ottenga dei risultati con i sistemi attualmente in uso nell'azienda e SOLO DOPO inizi a cambiare le cose.

Questo per esempio si applica a nuovi commerciali o direttori commerciali che ti dovrebbero subentrare: "Oh sì, per fare clienti nuovi fate gli eventi? No, io ho un'idea diversa, secondo me non si dovrebbero fare eventi ma fare direct mailing...". Se lasci passare questa cosa, ti troverai dopo due o tre mesi con le vendite a terra e con l'esperto che ha fallito miseramente.

Ma si applica anche a nuovi impiegati o ad altri bravi collaboratori che cerchi di inserire in un'area dell'azienda che sta già andando bene e che funziona.

Dopo che ha ottenuto risultati con il sistema in uso in azienda, SOLO ALLORA, avrà la competenza e la conoscenza necessaria per apportare dei veri cambiamenti.

E' un vero professionista ma non si accorge che il sistema che oggi è in uso in azienda sta portando risultati e lo vorrebbe cambiare? Ricordati che tu hai un'azienda che funziona e che fa utili mentre invece lui o lei, fino a qualche giorno prima non avevano un lavoro. Un motivo ci sarà.

Questo non significa che dobbiamo dire per filo e per segno che cosa deve fare ogni persona in azienda. Al contrario. Ma quando inseriamo una persona nuova in un reparto dell'azienda che già funziona, PRIMA pretendiamo che ottenga risultati con i metodi dell'azienda, poi può implementare i suoi.

Paolo Ruggeri 


Condividi:
17/11/2015

Invitato da www.iprofilebari.com e dall'amico Gianluca Fiano, oggi ho tenuto una presentazione a Bari circa sei strategie necessarie per la piccola e media impresa che desideri "uscire dal guscio" e cominciare a crescere. 

In questa presentazione nuova di zecca ho parlato di marketing, di internazionalizzazione, di cambiamento, e di vision dell'imprenditore. 

Ricordo a tutti i partecipanti, la sessione della nostra MBS a Chieti nei giorni 11 e 12 Dicembre e il Corso Web Marketing a bari, il giorno 23 Gennaio 2015. 

Slide della presentazione allegate. 

Paolo Ruggeri

download slidesDownload delle slides
Condividi:
21/06/2015

Ho passato due giorni con i manager della Kemon Spa di Perugia a parlare di Leadership e di Gestione del Personale. Due giornate molto interessanti, divertenti e con belle persone. 

Le diapositive sono allegate. 

Paolo Ruggeri 

download slidesDownload delle slides
Condividi:
02/03/2015

Mentre ero in Brasile mi hanno chiesto di scrivere un articolo per una rivista locale. 

Ripubblico qui perché trovo l'argomento di interesse. 

LE 10 REGOLE DEL SUCCESSO: CREARE TEAM PRODUTTIVI E TANTO ALTRO ANCORA


1) Tutto parte da te: se il team che dirigi non decolla o non va bene, esiste probabilmente qualcosa in te che devi individuare e sistemare. Trova qualcuno che abbia già costruito dei team di successo che ti possa fare da mentore.


2) Abbi una meta grande nella quale tu possa coinvolgere anche i tuoi collaboratori. Senza una meta o un sogno grande che ti guidi, tu sarai il primo a non essere motivato ma non è sufficiente essere motivato tu. Devi coinvolgere anche i tuoi collaboratori: quale sarebbe la grande figata per loro se tu dovessi raggiungere il tuo sogno?


3) Lavora sui tuoi rapporti interpersonali. Per motivare un team la prima regola è “Non demotivare”. Se il manager è burbero, scontroso, mai soddisfatto, permaloso o gelido, non riesce ad accendere le persone, anzi molto spesso le demotiverà.


4) Cerca di fare qualcosa di figo e investi risorse sul marketing e sull’espansione: un’azienda che attira talenti è quella che ha piani di espansione. Dal sito web dell’azienda o dai suoi social network si riesce a capire che questa è un’impresa che, anche se piccola, farà strada?


5) Misura le prestazioni dell’azienda e delle persone: è difficile riuscire a incrementare qualcosa che non si misura. Le aziende che hanno produttività in incremento utilizzando statistiche per misurare le prestazioni dei collaboratori.


6) Elogia spesso i collaboratori o mettili in condizione di ricevere degli elogi. I coollaboratori delle aziende reagiscono molto positivamente a responsabili che vogliano davvero portarli al successo. Un buon capo dovrebbe “sorprendere le persone mentre fanno qualcosa di giusto” ed essere un allenatore dei suoi uomini.


7) Liberati delle persone che creano malumori nel gruppo, che generano o hanno spesso disaccordi o che richiedono una grande manutenzione emotiva. Per il benessere e la salute dell’azienda, l’armonia del gruppo è più importante della produttività dei singoli.


8) Lavora sui lati positivi delle persone, piuttosto che sui lati negativi. Funziona al contrario: lavorando sui lati negativi dei collaboratori, i lati positivi diminuiscono (nel senso che a lungo andare la persona si impegna meno). Il collaboratore è come una roccia nelle mani di uno scultore: alcuni vedono una pietra, altri riescono a vedere la statua al suo interno.


9) Negli affari un’idea diventa vincente solo quando è sostenuta da persone motivate e desiderose di fare la differenza. Per fare questo devi diventare bravo a selezionare le persone. Sviluppa un tuo sistema che ti permetta di inserire persone che facciano fare dei passi avanti all’azienda.


10) Fai bene attenzione quando sviluppi pensieri del tipo “Io non sono più adatto a gestire la mia azienda” o perdi fortemente interesse in quello che stai facendo. Quando hai pensieri di quel tipo è perché hai lasciato entrare una persona sbagliata nell’impresa di cui di devi liberare. Fatti seguire da un consulente HR capace che ti aiuti ad individuarla e a gestire la situazione.


Paolo Ruggeri 

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI PER FAR CREARE UN TEAM PRODUTTIVO?CLICCA QUI E COMPILA IL MODULO!

Condividi:
20/02/2015

Ieri e oggi ho avuto due giornate molto piacevoli a Roma dove ho tenuto il Corso Leadership Base. 

Ringrazio Damiano Pisanu di I-Profile Lazio per la fantastica organizzazione. 

Le diapositive sono allegate.

Paolo Ruggeri 

download slidesDownload delle slides
Condividi:
19/02/2015

La leadership può essere riassunta come la capacità di motivare ed accendere le persone. E’ necessario però contestualizzare la leadership in 5 passi:

1) Leadership. Fare sì che le persone facciano le cose con orgoglio. Questa è una capacità che dipende da due caratteristiche personali: tenacia smisurata e grande umiltà. Ferrero, ad esempio è stato un Leader di questo tipo. Il leader non ama apparire, non ci tiene ad andare in televisione. I grandi leader sono persone avvicinabili da tutti e che vogliono ottenere grandi risultati. Capisci quali sono le persone di questo tipo da come si comportano con chi non ha potere. Chi tratta bene tutti, indipendentemente dalla sua condizione sociale, è un grande leader.

2) Guarda i fatti brutali ma non perdere la fede. Devi guardare la realtà in modo oggettivo, se necessario devi osservarla in tutta la sua crudezza, ma non devi mai farti abbattere dalle cose negative. Bisogna vedere gli ostacoli della vita come una fonte di crescita personale. E’ necessario, per esempio, guardare la realtà dell’Italia di oggi, ma non bisogna mai perdere la fede in un futuro migliore.

3) Prima CHI, poi CHE COSA. L’importante è trovare le persone migliori, perché anche se hai l’idea migliore del mondo non potrai realizzarla con le persone sbagliate. Il successo si basa sulle persone, non sulle cose.

4) La strategia del porcospino. Si basa su tre fattori: Qual è l’attività nella quale puoi diventare il migliore del mondo? Cosa ti appassiona veramente? Cosa guida il tuo motore economico, ovvero per cosa gli altri sono disposti a darti dei soldi?

5) Esecuzione.Bisogna persistere, andare avanti e superare le difficoltà con determinazione.

Le caratteristiche dei LEADER

a) Leader è qualcuno che fa in modo che le persone vogliano collaborare con entusiasmo. La prima cosa che un seguace richiede ad un leader è che sia competente. Il leader sa quello che fa? Se vuoi essere leader devi continuare a formarti costantemente. Ad ogni processo di crescita d’azienda, infatti, è necessario sviluppare nuove competenze, perché quando cresci esci dalla zona di comfort. Se non esci dalla tua zona di competenza non puoi pensare di crescere.


b) E’ importante che chi dirige sappia come attirare l’attenzione, entusiasmare ed interessare le persone.

c) Il leader è interessato. Chi guida gli altri deve avere a cuore le persone che gestisce. Deve saper comunicare con loro e ascoltare con interesse.

d) L’abilità di dirigere può anche essere composta di forza e capacità di chiedere ai collaboratori. L’importante è credere in ciò che si fa. Se credi nel tuo progetto, se le azioni quotidiane dimostrano che credi nel tuo sogno, le persone riconosceranno in te la forza. Quando chiedi qualcosa alle persone, devi sempre accertarti che le eseguano. Se chiedi qualcosa e poi non hai la forza di pretendere ciò che hai chiesto, finisci con il perdere la leadership.

e) Tutti i grandi leader hanno uno scopo che perseguono con intensità elevatissima. Le persone ammirano chi decide di fare qualcosa di rivoluzionario. Dopo un po’ di tempo i leader diventano il simbolo del proprio obiettivo, della propria meta (Steve Jobs con Apple, ad esempio)

f) In presenza di Leadership la comunicazione è possibile. Il leader è un ascoltatore che rende possibile la comunicazione dal basso verso l’alto. Sii disponibile ad ascoltare le persone che guidi, sempre.

g) Competenza psicologica. Il leader è capace di cogliere i lati positivi e negativi delle persone.

h) Un leader deve provare affetto verso le persone che guida. Per chi sei disposto a fare il miglio in più? Se un collaboratore ha bisogno di aiuto, sei disposto a sacrificare qualcosa per aiutarlo?

i) Un leader deve essere in grado di suscitare nelle persone che guida un certo affetto per sé. Devi farti voler bene dalle persone.

Leader si nasce o si diventa? Gli studi dicono che il 30% del carattere dipende da fattori genetici, il restante 70% deriva dalle esperienze e dalla storia personale. Puoi aumentare la tua leadership seguendo dei corsi di formazione, studiando, sperimentando. E poi c’è un’altra strada, che ti consente di sviluppare la leadership in modo istantaneo.

La maggior Parte dei leader della storia erano persone ordinarie, fino a quando non hanno vissuto una specifica situazione, un’esperienza, che gli ha fatto dire “Questa cosa deve cambiare”. Quando decidi di cambiare qualcosa e ti assumi la responsabilità di questo cambiamento, allora la leadership si sviluppa immediatamente.

Paolo Ruggeri







download slidesDownload delle slides
Condividi:
16/02/2015

Oggi, presso la Diego dalla Palma, ho tenuto una presentazione sul management dell'istituto e sulla gestione delle collaboratrici. 

E' stata una giornata molto piacevole e mi sono confrontato con persone davvero positive e desiderose di migliorare. 

Diapositive della presentazione sono allegate. Un caloroso ringraziamento a Maria Teresa Antonucci per l'ottima organizzazione. 

Paolo Ruggeri 

download slidesDownload delle slides
Condividi:
Pagina 1 di 4 > | >>Vai a pagina: 1-2-3-4
Categorie

ARTICOLI