X Il sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.
<< | < Pagina 20 di 55 > | >>
20/03/2013

Sulla rivista "vendere di piu" www.venderedipiu.it e' uscito un mio articolo

Il tema? La vendita naturalmente! Ho parlato spesso dell'importanza dell'etica in campo politico...ma questo concetto si applica anche ai venditori? Sono meglio i venditori tutta sregolatezza o l'affidabilita' e l'onesta' personale contano per i risultati?

Qual e' la ricetta del venditore perfetto? Leggi l'articolo in allegato e scoprilo subito! Paolo Ruggeri ps. Mario Del Corso, responsabile della rivista “Vendere di piu'“ per cui ho scritto l'articolo all' ultima MBS Milanese ha tenuto un intervento sul tema delle vendite.Mario ci ha spiegato la sua ricetta del venditore perfetto spiegandoci il cambiamento epocale subito dal settore delle vendite negli ultimi anni.

Oggi, la differenza vera la fa l’atteggiamento del venditore, e la cura che egli dedica al proprio miglioramento personale. Il venditore deve essere veramente interessato alle esigenze e ai bisogni del cliente, dedicare ad esso il massimo della sua attenzione e concentrarsi sul realizzare gli obiettivi e le aspirazioni del cliente.

Ecco le 6 caratteristiche del venditore vincente:

1) Energia e entusiasmo
2) Perseveranza
3) Metodo
4) Comprensione psicologica
5) Competenza
6) Ottimismo

Allenare e perseverare nell’applicazione di queste sei caratteristiche, garantisce ai venditori di ottenere un grande successo e ...vendere di piu'




download slidesDownload delle slides
Condividi:
15/03/2013

Qui allegate le slide della presentazione di Andrea Condello all'evento OSM di Firenze circa le azioni da mettere in campo per aumentare i fatturati e battere la crisi. 

I due concetti che più mi sono rimasti impressi dalla presentazione di Andrea: 

a) Un'azienda cresce solo fino a quando la persona che la guida ha qualcosa da metterci dentro. (idee, progetti, entusiasmo). 

b) Relativamente ai collaboratori che hai in azienda: "Dimmi con chi vai e..." . Brillante. 

Slide allegate. 

Paolo Ruggeri



download slidesDownload delle slides
Condividi:
14/03/2013

Il Marketing Manager di OSM, Gianni Vacca, all’ MBS Milano ha parlato di come prendersi cura del cliente. Il cliente di cui parla Gianni e' il cliente fidelizzato. Se la tua azienda si concentra solo sull' attirare nuovi clienti non ti sei reso conto che la tua ricchezza risiede in realta' nella cura del cliente fidelizzato.

Un primo passo importante per prenderci cura del cliente esistente e fidelizzato, e' avere attivi i seguenti strumenti: Possedere un archivio clienti Avere le anagrafiche sempre complete Suddividere i clienti per categorie Conoscere la frequenza di acquisto dei clienti Conoscere la gamma di prodotti e servizi che acquistano Conoscere il fatturato del cliente per prodotto

Conoscere le loro potenzialita' di acquisto Questi dati sono la base per attuare un efficace customer service. Un'altra riflessione gia' sviluppata nei giorni scorsi: oggi la maggior parte dei nuovi clienti di un'azienda proviene dal passaparola, dalle segnalazioni e referenze. Il Customer Service non e' null’altro che fornire un servizio ai clienti prima, durante e dopo il loro acquisto.

Ci sono 5 segreti che possiamo applicare: Creare la fedelta' del cliente: per fare questo non devi avere paura di disturbare. Quando chiedi un dato sul cliente, anche se questo riguarda la sua sfera personale. non temere di invadere la privacy. Sono le attenzioni che fidelizzano massimamente il cliente. Offrire un vero servizio: se conosci davvero il tuo cliente sai cosa andare a proporre.

Il cliente ha sempre ragione: e' molto meglio sapere e conoscere le lamentele del cliente. Se non diamo al nostro cliente la possibilita' di protestare, egli ci abbandonera' senza che nemmeno ce ne accorgiamo. E il passaparola negativo e' un prezzo troppo alto da pagare. Essere onesto con il tuo cliente: racconta sempre al tuo cliente come stanno le cose realmente.

Educare il tuo staff: tutti i nostri collaboratori devono essere coinvolti nella gestione e nella fidelizzazione del cliente. Ricorda: sii felice di aiutare!

Paolo Ruggeri

Condividi:
13/03/2013

Ho il piacere di annunciarvi che ho pubblicato un nuovo titolo in formato ebook, che anticipa di qualche settimana la versione cartacea: si tratta de

"IL NUOVO CAPITALE. Intellettuale, Intangibile, Indispensabile"
Il Libro Che Ti Aiuta a Creare Uno Staff Efficace e Responsabile
di Paolo A. Ruggeri

In questo manuale, semplice e veloce da leggere, ho descritto, attraverso esperienze concrete e tanti esempi, le azioni che stanno alla base di una crescita aziendale: la gestione del capitale umano. Partendo dalla crescita dell’imprenditore, ho analizzato le tecniche più efficaci per costruire uno staff efficace e responsabile insegnandoti a:

- Motivare e formare il personale
- Selezionare e attirare persone di valore
- Gestire e scongiurare il costo della non qualità
- Individuare i campioni, i mediocri e gli scollaboratori dell’azienda
- Incentivare i collaboratori
- Gestire i momenti difficili che caratterizzano la storia di ogni imprenditore

Questa versione ebook de “Il Nuovo Capitale” permette inoltre di connettersi in rete per accedere ad approfondimenti multimediali: gli estratti video possono essere visualizzati cliccando sul relativo titolo che troverete nel testo.

Paolo Ruggeri

iTunes: https://itunes.apple.com/it/book/il-nuovo-capitale/id614366940

Amazon: (a breve)

 
Condividi:
10/03/2013

La scorsa settimana durante le sessioni della nostra business school ho avuto modo di partecipare ad un intervento del Dott. Daniele Beretta di Clinica del Sorriso di Padova, www.clinicadelsorriso.net

Durante l'intervento che trattava di come aumentare gli utili e far espandere la propria azienda anche durante periodi di crisi, Beretta ha espresso un concetto molto interessante che si applica alla sua clinica ma che io penso si applichi allo stesso modo alla gestione di un'impresa oggi. Beretta parte da alcuni dati che penso tutti noi conosciamo riguardo alla relazione tra il passaparola che viene generato e il valore del fatturato:

a) Se il cliente mediamente fa una bella esperienza mentre riceve il servizio o acquista il prodotto = si genera del passaparola positivo = questo genererà un aumento del fatturato. 

b) Se il cliente mediamente fa un'esperienza neutra = non si attiverà nel passaparola = il fatturato dell'azienda tenderà ad essere fermo. 

c) Se il cliente mediamente fa una cattiva esperienza = farà passaparola negativo = il fatturato dell'azienda calerà. 

Ciò che Beretta mi ha fatto capire e che è davvero interessante è il fatto che è anche vero il contrario, cioè: 

a) Se la tua azienda ha il fatturato in crescita è più che probabile che i tuoi clienti stiano generando molto passaparola positivo, ergo vivono una bella esperienza. 

b) Se il fatturato è statico, non c'è passaparola e quindi l'esperienza che vivono i clienti è neutra. 

c) Se il fatturato è in calo, tu incolpi la crisi, le banche, ecc ma puoi star sicuro che hai ANCHE passaparola negativo tra i clienti in quanto l'esperienza o la fruizione del prodotto in realtà per loro è una cattiva esperienza. 

Davvero interessante. 

Paolo Ruggeri  


Condividi:
07/03/2013

UNA VALANGA DI CONSIGLI FACILI DA METTERE IN PRATICA

Semplici e veloci da leggere, i libri Open Source Management hanno aiutato molti imprenditori a risolvere problemi reali delle loro aziende.

PMI CHE BATTONO LA CRISI, per creare un metodo infallibile per la vendita dei tuoi prodotti

LE 10 REGOLE DEL SUCCESSO, per avere una gran carica che dura nel tempo

L’ETICA DELL’ECCELLENZA, per portare te e la tua famiglia ad essere piu' felici e a stare meglio

I NUOVI CONDOTTIERI, per raccogliere spunti utili per gestire meglio l’impresa

SCEGLI CHI TI AIUTA, per costruire una prima linea di manager efficaci e responsabili

ORDINA SUBITO I TESTI CHE TI MANCANO SU http://www.paoloruggeri.it/libri-paolo-ruggeri.asp
AL MOMENTO DELL’ ACQUISTO USA IL CODICE 9876 PER AVERE UNO SCONTO IMMEDIATO DEL 20%


Condividi:
06/03/2013

Questa sera ho presentato a Parma il libro Piccole e Medie Imprese che Battono la Crisi. E' stata una discussione accesa con anche alcuni spunti davvero divertenti. Sicuramente sfidante. 

Come ho detto all'inizio della presentazione, oggi molti imprenditori mi chiedono che cosa secondo me farà Grillo. Io penso invece che un imprenditore non dovrebbe farsi questa domanda ma dovrebbe domandarsi: "Come farò a guadagnare il mio prossimo (primo) milione di dollari?". E' questo ciò che un imprenditore di successo fa. Non aspetta il governo (anche se a tutti farebbe piacere che intervenisse meglio). Non aspetta il mercato, ma agisce.

Nel corso della serata ho cercato di trasmettere il fatto che, nonostante le circostanze esterne, è possibile trovare una strada per riportare la propria impresa a crescere. 

Battere la crisi è possibile. Se ci credi. 

Se non ci credi, comunque ti darai ragione. 

In allegato le diapositive. 

Paolo Ruggeri  



download slidesDownload delle slides
Condividi:
04/03/2013

Sono stati giorni molto intensi per il nostro Paese. I risultati delle elezioni hanno ribaltato qualsiasi pronostico. Oltre “ai soliti noti”, hanno ottenuto consensi volti sconosciuti, che promettono di riportare onesta' e trasparenza nella politica.

Tutto cio' sembrerebbe molto rassicurante, verrebbe quasi voglia di dire: “Ce l’abbiamo fatta! La politica ha finalmente sposato i principi dell’Etica. Possiamo fermarci e considerare conclusa la nostra campagna sociale.”

Ma la verita' e' che, per quanto una persona si impegni per cambiare le cose, non potra' mai farcela da sola. Puo' avere buoni propositi, sogni e speranze; ma se il terreno intorno a lei non e' fertile…prima o poi sara' costretta ad arrendersi.
Il cambiamento si ottiene coinvolgendo le persone, UNA ALLA VOLTA.

Ecco perche' anche per noi inizia oggi una nuova fase della campagna sociale “Etica nella Politica”. Durante la precedente legislatura abbiamo mandato una copia del libro “L’Etica dell’Eccellenza” ad ogni senatore e ad ogni deputato….e adesso? E adesso faremo lo stesso con i nuovi parlamentari. Li contatteremo per spiegare cosa abbiamo fatto con i loro predecessori dandogli la possibilita' di richiederci personalmente una copia del libro per capire fino in fondo di cosa stiamo parlando e il perche' di questo gesto.

Nel frattempo continuiamo ad inviare il nostro libro a tutti i consigli provinciali e regionali d’Italia, GRAZIE AL CONTRIBUTO DEI NOSTRI CLIENTI E CONSULENTI che stanno “adottando le province/regioni”.Nel giro di un paio di mesi, abbiamo coperto una bella fetta della nostra mappa.



Quello che vorrei sottolineare e' che questo aiuto ce lo possono dare davvero tutti: non richiede cifre astronomiche ma il cambiamento che provoca e' davvero ENORME!!!
E sai qual e' la cosa che sta accadendo di rimando? Gli imprenditori che ci hanno aiutato economicamente nel progetto stanno avendo un incremento dei propri fatturati, indipendentemente dalla crisi, dal settore di appartenenza, dai cambiamenti del mercato.

Ma questo puo' succedere solo se il fine che ti muove e' DIFFONDERE I VALORI DELL’ETICA. Se sei una bella persona e le tue azioni rispettano i principi dell’etica non possono che tornarti cose positive da cio' che fai. E’ cosi'! Non e' spiegabile scientificamente ma e' cosi': le belle persone attraggono cose positive. L’universo cospira a loro favore.

E allora ti chiedo di fare 2 cose: la prima, se ancora non l’hai fatto, e': leggi Etica dell’Eccellenza (non puoi promuovere qualcosa se non la conosci).
La seconda cosa che ti chiedo di fare e': diffondi i valori dell’Etica ed influenza positivamente le persone che ti circondano. Se vuoi, puoi farlo anche aiutandoci a portare avanti il nostro progetto. Puoi scriverci o chiamarci per avere maggiori informazioni in merito……ma prima devi essere tu un portatore sano dei valori dell’Etica.


Paolo Ruggeri

ps. per contattarci scrivi a info@paoloruggeri.it o chiama allo 0518490411
Condividi:
03/03/2013

Il mondo del lavoro in tutto il mondo sta cambiando e noi nemmeno ce ne stiamo accorgendo... 

Secondo una ricerca di Elance (che allego nell'immagine), oltre il 65% delle persone che lo ha provato afferma di essere più felice lavorando come freelance rispetto al lavoro a tempo indeterminato. Altro che riforma Fornero, altro che CGIL e CISL. Tutte queste persone lavorano per difendere un mondo che... non esiste più. 
 
Dobbiamo imprimercelo bene in testa: l'azienda come l'abbiamo sempre conosciuta è finita. Le fabbriche del mondo saranno quasi tutte situate in Asia e da noi rimarranno i lavori della conoscenza, delle esperienze e del cuore (emozioni, design, immagine, valori, ecc). Questo porta come conseguenza che anche il lavoro come l'abbiamo sempre conosciuto è destinato a terminare. 

Il mondo cambia. Qualcuno lo ricordi alla Dott.ssa Fornero e alla CGIL.
 
Paolo Ruggeri
Condividi:
01/03/2013

La nostra societa' di consulenza aziendale monitora mensilmente il fatturato delle aziende clienti e per gli iscritti alla scuola di formazione MBS ha istituito un gioco che premia le aziende con maggiore incremento di fatturato

Ogni mese premieremo le 5 migliori aziende, ovvero quelle con maggior incremento di fatturato rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. A queste aziende verranno assegnati dei punti come nel moto GP (5 punti al primo, 4 al secondo, 3 al terzo, e cosi' via).

Ecco la classifica di Febbraio dell'mbs di Bologna:

5. Ediliziacrobatica, settore edile, +25,9%
4. Triveneta Impianti, prodotti per la Sicurezza, +49,3%
3. TipItalia, settore tipografico, +50,7%
2. Incrementha, consulenza per centri estetici, +53,9%
1. Toffoli Serramenti, settore serramenti, +180,7%

...e la classifica generale:

1 pt. Studio Massaiu
2 pt. Studio Capanni, Triveneta Impianti
3 pt. TipItalia
4 pt. Ediliziacrobatica
5 pt. Seven, Toffoli Serramenti
8 pt. Incrementha

....come vedi battere la crisi e' possibile

Paolo Ruggeri
Condividi:
01/03/2013

Questo mese l'argomento centrale dell' Mbs di Bologna e' stata la vendita.
Oltre all' interevento di Ivan Zorzetto (http://www.paoloruggeri.it/blog_articolo.asp?idp=994 ) ho tenuto anch'io una presentazione sul tema

Se non ottieni i risultati sperati spesso il problema e' nelle tue idee e nella tua convinzione. Prova a fare un esercizio: pensa di proporre ad un tuo cliente un ordine 10 volte superiore alla vendita media che fai. Ora vai dal cliente e proponiglielo. Puoi farlo o ti senti in imbarazzo? Sei davvero convinto del tuo prodotto? E' il tuo prodotto che non vale quella cifra o sei tu che pensi che non la valga? In entrambi i casi hai un problema.

Slides in allegato

Paolo Ruggeri



download slidesDownload delle slides
Condividi:
01/03/2013

Ivan Zorzetto, consulente OSM e grande venditore, all'Mbs che si e' appena tenuta a Bologna, ha tenuto un intervento strepitoso su come vendere di piu' Ivan si e' chiesto: "come posso aumentare le vendite?".

Le possibili risposte sono tante: posso stilare un budget annuale, posso sviluppare un sistema per tenere al meglio le statistiche, posso incontrare anche piu' potenziali clienti ma la risposta e' solo una: E' L'ATTEGGIAMENTO CHE FA LA DIFFERENZA.

Esistono tante tecniche di vendite ma non sono quelle che fanno la differenza: la differenza la fa la perseveranza, la convinzione, la passione e l'interesse sincero per il cliente. Non sei li' semplicemente per vendere, sei li' per proporre al cliente quel prodotto/servizio che lo aiutera' a raggiungere il suo sogno. Trovi le slides della presentazione in allegato

Paolo Ruggeri




download slidesDownload delle slides
Condividi:
27/02/2013

Saper vendere e' una dote innata? Bhe...se da un lato questo e' vero dall'altro ti posso dire che Venditori superstar non si nasce ma si diventa.

Nel corso degli anni ho conosciuto alcuni grandissimi venditori. Cosa ho notato? I venditori top sono persone normali che hanno sviluppato caratteristiche speciali. Tali caratteristiche sono parte del patrimonio genetico di ogni essere umano. Conoscendole e sforzandosi di utilizzarle, tramite ripetizione queste caratteristiche si sviluppano diventano parte integrante di noi.

Anche tu puoi raggiungere i risultati dei super venditori a patto di conoscerne ed utilizzarne le caratteristiche: Causativita': Il top venditore si sforza di vedere se' stesso come l’artefice dello stato d’animo ed atteggiamento del cliente mentre il venditore mediocre ne subisce la personalita' e gli atteggiamenti. Orizzonte temporale vasto: Il top venditore persegue una meta a medio-lungo termine, semina molto e di fronte ai fallimenti mantiene un atteggiamento emotivo positivo.

Il venditore mediocre semina poco e si demotiva se non ottiene una gratificazione immediata. Convinzione: La tua convinzione nel prodotto o servizio che vendi suscita nel cliente emozioni positive che lo stimolano ad agire, a comprare. Sei davvero convinto che per il cliente e' FONDAMENTALE acquistare proprio il tuo prodotto? Orientamento all’aiuto: Pensa sempre a come aiutare meglio il tuo cliente. I venditori piu' pagati al mondo sono visti dal cliente come “qualcuno che lavora per me”. Interesse per le persone: Il super venditore e' incuriosito ed interessato alle persone.

E’ attratto ed affascinato dal cliente che ha di fronte. Vuole conoscerne tutta la storia. Il venditore mediocre invece cerca di essere interessante. Avrai l’interesse di un cliente se prima di tutto sei interessato a lui. E tu?Possiedi queste 5 caratteristiche? Allenati sin da ora per svilupparle e vendere molto di piu'

Paolo Ruggeri


Condividi:
24/02/2013

Il nostro Paese puo' tornare ad essere uno dei Paesi piu' prosperi al mondo se ci riappropriamo di quel 10% di PIL che serve ad alimentare il malaffare e la corruzione della politica. Monte dei Paschi, il Trota, Finmeccanica, Er Batman, Penati, le infiltrazioni mafiose in Lombardia, tutti figli dello stesso padre: lo scarso livello etico ed il senso di impunita' che accompagna la quasi totalita' della nostra classe politica.

Esiste poi un’altra parte della classe politica, apparentemente piu' “perbene”, il cui scopo e' quello di rappresentare e curare gli interessi nel nostro Paese della grande impresa e della finanza. Questo secondo gruppo tende a chiudere gli occhi sulle ruberie degli altri politici. In fin della fiera, se questi ultimi mandano in rovina il Monte dei Paschi, i loro sponsor alla fine ci guadagneranno comunque: piazzando prodotti derivati, prestando denaro o facendo da advisor per l’emissione di bond e obbligazioni necessari per rifinanziarsi. Se il debito pubblico del Paese va alle stelle perche' le misure di austerity deprimono le piccole imprese e con esse l’economia, non preoccuparti che i loro sponsor comunque finiranno per guadagnarci: prestandoci denaro, offrendoci costose consulenze o semplicemente comprando le macerie delle nostre piccole imprese piu' vitali. Se la gente non ha un soldo e deve usare le carte di credito revolving, ancora una volta per loro sara' una fonte di business.

Insomma, questi signori, la prsente classe politica, guadagnano sempre, o difendendo i privilegi, o con le ruberie o difendendo gli interessi dei loro padrini.

A loro non interessa migliorare le cose. A loro interessa difendere la loro posizione dominante di grande vantaggio. Sei forse ancora cosi' ingenuo/a da pensare che la ragione per cui non riescono a passare una buona legge anche con maggioranze straordinarie (come e' stato il caso per gli ultimi due governi) sia il fatto che “non si riescono a mettere d’accordo le persone”? Sei forse ancora cosi' ingenuo/a da pensare che loro siano degli stupidi incapaci di distinguere il bene dal male e quindi incapaci di fare un lavoro, tipo una legge, fatta bene? Ma dove vivi? Non vedi che molti di loro sono professionisti, banchieri, giudici, avvocati, ex capi di organizzazioni sindacali? Questi non sono degli sprovveduti. Sono invece delle persone che lavorano con grande abilita' per perseguire il loro interesse: tenere tutto cosi' com’e'.

Che cosa sono la Legge Fornero, le liberalizzazioni fallite, la non riforma dei costi della politica e le innumerevoli altre leggi inutili, incomplete o in alcuni casi anche dannose, sia di destra che di sinistra, se non dei tentativi ben congegnati per non cambiare niente e lasciare il Paese nella miseria e nell’incertezza? Qualunque sia il loro colore politico, il loro interesse e' quello di tenere tutto cosi' com’e'.

Se vuoi che le cose cambino, per una volta prova a cambiare tu il partito a cui dai la preferenza. Non darla ad un partito che abbia avuto al suo interno delle persone colluse o che hanno rubato. Non darlo a persone che abbiano dimostrato di avere a cuore gli istituti finanziari e non i nostri anziani ed i nostri figli. Non darlo a chi ha amministrato (e male) le grandi banche. Non darlo a chi ha curato gli interessi dei suoi business e non quelli di noi cittadini.

Tutte queste persone prosperano sulla tua e sulla mia di miseria.
Se lo ritieni giusto, vai avanti e votali ancora. Se invece come me, anche tu inizi a sentire che c'e' qualcosa che non va, per una volta fai una scelta diversa.

Le cose possono cambiare.

Una testa, un voto.

Paolo Ruggeri
Condividi:
22/02/2013

Oggi a Milano ho tenuto una breve presentazione alla forza vendite Italia GK Hair e Van Tibolli, una realtà che, pur in un momento di crisi, sta crescendo come fatturati ed influenza sul territorio nazionale. 

Le diapositive della presentazione sono allegate. 

Paolo Ruggeri

Condividi:
20/02/2013

Oggi a Marsala, con il patrocinio del Comune, dell'Ordine dei Dottori Commercialisti di Marsala, della Camera di Commercio e di CGN SpA ho tenuto un corso riguardo a come i dottori commercialisti possono aiutare le pmi a reinventarsi per competere con maggior successo. 

Sono state alcune ore molto intense e ho molto apprezzato l'interazione con la platea che era ricca anche di numerosi imprenditori. 

In allegato le diapositive della presentazione. 

Un sentito ringraziamento a Maurizio Culicchia e a Franco Nicosia per l'eccellente organizzazione.

Paolo Ruggeri



download slidesDownload delle slides
Condividi:
20/02/2013

In questo breve video scopri cos'e' "CHE IMPRESA!". In un solo cd , da ascoltare in macchina o durante i tuoi spostamenti,abbiamo raccolto le testimonianze di alcuni tra i migliori imprenditori dell Pmi italiane. Si toccano tutti i temi che coinvolgono un azienda: dalla gestione delle risorse umane, al marketing, alla vendita.

"CHE IMPRESA!" e' una raccolta di consigli facili da mettere in pratica, un aiuto concreto per risolvere i problemi della tua azienda.

Acquistalo subito http://www.paoloruggeri.it/shop.asp?idp=58
Condividi:
19/02/2013

A pochi giorni dalle elezioni sempre piu' movimenti politici sembrano coinvolti nel vortice dell’ “etica mania”. Sono numerosi i rappresentanti politici che, quotidianamente, tirando in ballo questo tema, affermano l’importanza di un ritorno ai valori etici. Ne hanno parlato esponenti di fazioni opposte: Monti, Bersani, Grillo…

Non sappiamo se siamo stati noi gli artefici di questi “risvegli di coscienza” ma ugualmente ci piace pensare che pian piano le cose stiano cambiando. Anche se questo “risveglio etico” fosse dettato solamente dai risultati dei sondaggi cui i politici cercano di attenersi prima delle elezioni, ci fa piacere sapere che l’etica oggi e' sulla bocca di tutti. Non solo: ci fa piacere che se ne parli. Un Paese che non sia governato da politici onesti e che fanno dell’etica il primo ed indispensabile fondamento, e' un Paese debole.

Anche noi stiamo portando avanti il nostro progetto finalizzato a rendere piu' etica la politica e, dopo aver concluso la spedizione del Libro Etica dell’Eccellenza a tutti i deputati e i senatori, ora stiamo raggiungendo tutti i consiglieri provinciali e regionali d’Italia grazie al contributo degli imprenditori che decidono di aiutarci “adottando” un Consiglio Provinciale o un Consiglio Regionale.
In pochi grammi di carta sono racchiusi interessanti spunti che potranno aiutare chi ci governa a portare l’Italia fuori dalla Crisi. Come? “L’Etica dell’eccellenza” si basa sul concetto che, in presenza di comportamenti poco etici a livello personale, sia molto difficile riuscire a creare prosperita' e avere successo, in primis in azienda, ed e' perfettamente applicabile anche nell’amministrazione della Cosa Pubblica.

La spedizione del libro vuole risvegliare chi ormai si e' abituato a compiere azioni via via peggiori per ritornare ad avere una politica pulita.

Cliccando sull’immagine puoi vedere tutte le aziende ( tra cui anche diversi consulenti OSM che in prima persona hanno voluto contribuire a questo importante progetto) che ci hanno aiutato a promuovere questi valori nella loro area geografica.

Come puoi prendere parte al progetto? Cosa vuol dire “adottare una provincia”? Ti diamo la possibilita', con poche centinaia di euro, di scegliere una provincia o un comune da “adottare”. Spediremo il libro a tutti i consiglieri di quella provincia o agli assessori comunali con una lettera a tuo nome in cui spieghiamo il progetto e sottolineiamo l’importanza di avere una politica etica e trasparente.

Anche se abbiamo ricevuto numerose lettere da alcuni dei principali esponenti politici italiani non affermiamo che le azioni che abbiamo messo in campo abbiano scatenato chissa' quali cambiamenti. Siamo consapevoli di essere solo all’inizio di un progetto molto lungo. Ma siamo anche consapevoli che non lo abbandoneremo e che andremo fino in fondo per far si' che la Politica abbracci il concetto dell’etica.

Con il tuo aiuto e con il tuo supporto, possiamo fare anche di piu'.
Grazie del tuo sostegno.

Paolo Ruggeri

Per partecipare al progetto e adottare una provincia scrivici a info@paoloruggeri.it
Condividi:
17/02/2013

Ieri ho passato una giornata molto piacevole con la rete vendite di Radio Delta 1, la principale emittente radiofonica dell'Abruzzo e del Molise.

Abbiamo parlato di marketing e del fatto che, visto il calo del PIL che ormai affligge il nostro Paese da diversi anni (perso oltre il 7% del prodotto interno lordo dal 2007 al 2013), oggi un'azienda non può più permettersi di essere improvvisata sul marketing.

Cosa vuol dire "essere improvvisati" sul marketing?

a) Non sapere qual è la propria promessa del Brand e in che modo l'azienda aggiunge valore ai clienti
b) Non sapere qual è la propria Proposta di Valore Unico
c) Non aver alzato il volume della comunicazione, cioè non rendersi conto che, visto che il 60% degli Italiani ha ridotto le proprie spese, bisogna puntare a fare sviluppo ed acquisire clienti nuovi. Limitarsi a sperare nella ripresa senza comunicare su più canali possibili.
d) E poi l'errore più grave in assoluto: non fare sondaggi per capire le necessità dei propri clienti e le parole delle quali bisogna appropriarsi nel marketing.

Cosa succede alle aziende che si improvvisano nel marketing? La pura verità è che usciranno di scena. Il calo economico falcidierà il loro portafoglio clienti.

Un sentito ringraziamento ai colleghi Gianni Vacca e Simona Lodolo per diversi dei materiali utilizzati in questa presentazione.

Slide allegate

Paolo Ruggeri



download slidesDownload delle slides
Condividi:
15/02/2013

Questa sera presso Unindustria Reggio Emilia ho presentato il libro Piccole e Medie Imprese che Battono la Crisi e ho parlato del progetto Etica nella Politica. 

Una bella platea di imprenditori e imprenditrici. 

Un ringraziamento ad Unindustria e a Letizia Palladino di Studio Tre Traduzioni www.traduzionistudiotre.it

Le slide sono allegate

Paolo Ruggeri  
Condividi:
<< | < Pagina 20 di 55 > | >>Vai a pagina: 1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-11-12-13-14-15-16-17-18-19-20-21-22-23-24-25-26-27-28-29-30-31-32-33-34-35-36-37-38-39-40-41-42-43-44-45-46-47-48-49-50-51-52-53-54-55

ARTICOLI