X Il sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.
<< | < Pagina 31 di 55 > | >>
08/12/2011

Oggi ho avuto il piacere di passare una giornata al museo della topografia a Gioa Tauro. Visitare la Topoprogram www.topoprogram.it fornisce l'occasione di respirare la storia di questo antico mestiere. 

Pino Mangione e il suo gruppo sono persone eccezionali e sono un esempio perché mostrano un'azienda del Sud che innova, vince e raggiunge una posizione di leadership nel software in tutta Italia. 

In allegato la mia presentazione in azienda. 

Paolo Ruggeri

download slidesDownload delle slides
Condividi:
26/11/2011

Seconda edizione della MBS Sardegna, grande affluenza di clientela tanto che abbiamo dovuto inviare personale dal "continente" per far fronte alle richieste. 

Un'altra testimonianza del fatto che quando offri un servizio ad alto valore aggiunto, la crisi non si sente.

Paolo Ruggeri
Condividi:
24/11/2011

Ogni anno chiediamo ad alcuni degli imprenditori italiani le cui aziende hanno performato particolarmente bene nel corso degli ultimi 12 mesi, di riunirsi e condividere con gli altri imprenditori le loro azioni vincenti, che cosa ha scatenato la crescita delle loro imprese. 

Ci confrontiamo inoltre sulle ricette e gli spunti per l'anno entrante così da mettere a punto la migliore delle strategie. E' quanto abbiamo fatto anche il 22 e 23 Novembre a Bologna. Nei prossimi giorni pubblicherò una serie di articoli riguardo a quanto emerso. 

Il mio contributo alla discussione è stata una ricerca che ho condotto nel 2011 intervistando gli imprenditori di piccole e medie imprese italiane che stavano crescendo. Questo è quanto secondo loro ha aiutato maggiormente a scatenare la crescita: 

1) CREARE UN’AZIENDA ARMONICA AD OGNI COSTO 45% 

Questo significa che in azienda, soprattutto al vertice, non ci deve essere uno scontro di valori o inciuci vari. Ci deve essere armonia, accordo sui valori ed entusiasmo. Se a questa armonia viene aggiunto l'entusiasmo che deriva dal motivare e coinvolgere i principali responsabili in un progetto aziendale, l'azienda prende il volo. 

Quando invece il titolare dell'azienda scende a compromessi con tutta una serie di resistenze ed opposizioni, l'azienda perde armonia e inizia a contrarsi o perdere terreno. 

La stessa cosa può dirsi anche delle aziende dove il titolare gestisce con autorità e dove non c'è coinvolgimento emotivo dei responsabili dell'azienda verso una meta condivisa.

2) AUMENTARE LE VISITE E LA PROMOZIONE AI CLIENTI (27%) 

Indubbiamente una delle cose che maggiormente può mettere in moto la crescita aziendale è il titolare dell'azienda che invece che rimanere chiuso tra quattro mura RIPRENDE a visitare i clienti. Sono numerosi gli imprenditori che dicono che nel 2011 ciò che maggiormente li ha aiutati a superare la crisi è stato il fatto di tornare loro in prima persona a visitare clienti. Ciò non solo ha creato opportunità commerciali ma ha anche fornito loro una serie di spunti ed idee per innovare e occupare nuove nicchie.  

A questo numerosi imprenditori in crescita aggiungono il fatto di aumentare in modo massiccio la comunicazione verso la clientela inattiva e potenziale (mailing, eventi, newsletter, internet, ecc). 

3) LAVORARE SU ME STESSO (12%) 

Se vuoi che le cose cambino, come prima cosa devi cambiare tu. La crescita personale dell'imprenditore spesso porta anche alla crescita dell'impresa. Ma attenzione anche al punto 1) di cui sopra: se continui a studiare tu ma non affronti gli inciuci all'interno dell'impresa, starai certamente meglio ma probabilmente fatturati ed utili non decolleranno.

4) MIGLIORARE L’ESPERIENZA PER I CLIENTI (12%)  

Numerosi imprenditori sostengono che il fatto di creare un'esperienza migliore per i clienti ha contribuito ad aumentare le vendite, la fidelizzazione ed i fatturati. 

--- 

In allegato le diapositive della presentazione integrale. 

Paolo Ruggeri



download slidesDownload delle slides
Condividi:
24/11/2011

Come parte del nostro approccio non convenzionale monitoriamo ogni mese l'andamento dei fatturati delle aziende iscritte al programma MBS e premiamo le aziende che hanno avuto il maggior incremento percentuale rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Teniamo due classifiche:

a) La Junior League, che raggruppa tutte le aziende con un fatturato annuo inferiore ai 4,5 milioni di euro.
Ogni mese premiamo le dieci aziende con il miglior incremento.

b) La Senior League, che raggruppa tutte le aziende con un fatturato annuo superiore ai 4,5 milioni di euro.
Ogni mese premiamo le dieci aziende con il miglior incremento.


Queste le classifiche relative ai fatturati di Ottobre 2011:

JUNIOR LEAGUE OTTOBRE 2011

1) LAGO GIARDINO Settore Ristorazione + 325,53%
2) IANTRA, Settore Viaggi + 299,84%
3) TOPOPROGRAM Settore Studi Geologici + 223,24%
4) MB STUDIO Settore Immobiliare + 159,73 % 
5) SASSO DEI LUPI Settore Vini + 140,13%
6) ST. PENNINO e ASS.TI Settore Commercialisti + 99,92%
7) EURODENT Settore Dentistico + 96,70 %
8) SHARE SOLUTION Settore Depurazione Acqua + 86,99%
9) CARRAFIELLO Settore Dentistico + 51,83%
10) G&CO Settore Immobiliare + 48,56%



SENIOR LEAGUE OTTOBRE 2011


1) ADICOMP Settore Aria Compressa + 159,14%
2) AGREX Settore Macchine Agricole + 64,26%
3) OVID Settore Meccanico + 54,77%
4) TASSO & CANDELORO Settore Immobiliare + 45,21%
5) SURGEL COMPANY Settore Surgelati + 18,95%
6) IMPRESIT Settore Immobiliare + 14,29%
7) NOVALTEC Settore Produzione e Vendita Macchine Pulizia Ind.ale + 13,42%
8) RIGAMONTI Settore Elettrodomestici + 13,41% 
9) AREDIA Settore Arredamento + 11,66%
10) GRUPPO PULEO Settore Supermercati ed Ipermercati + 7,38%


ADMIN

Condividi:
20/11/2011

Tasso e Candeloro Costruzioni Srl è una mosca bianca nel settore immobiliare in Italia. http://www.tassoecandeloro.it/ Quest'anno abbiamo fatto i record di vendite di nuovi immobili e il 2012 si preannuncia altro anno spettacolare. 

Grande merito di questo risultato è da attribuirsi alla squadra: persone umili, motivate, con un grande desiderio di crescita e di miglioramento. 

In allegato slide prima parte della mia presentazione circa il successo ed il cambiamento dei paradigmi per i collaboratori e dipendenti delle imprese.




Paolo Ruggeri

download slidesDownload delle slides
Condividi:
18/11/2011

Circa un anno fa postavo questo articolo http://www.paoloruggeri.it/blogD.asp?id=638 dove cercavo di mettere per scritto  alcune tendenze che pensavo si sarebbero manifestate nel 2011. Fermo restando che non sono un indovino (e infatti su alcune cose sono stato anche fin troppo ottimista) al terzo punto accennavo che avremmo visto acuirsi le difficoltà del settore bancario (ma era facile capirlo, bastava guardare i bilanci delle banche e i bilanci delle aziende). 

Nel complesso numerose PMI (quelle che sono uscite dalla zona di comfort e hanno capito che la musica andava cambiando) hanno avuto un 2011 discreto e alcune addirittura buono. 

Ora nel 2012 l'asticella si alzerà ancora per le aziende del nostro paese. Ci stiamo infatti apprestando ad entrare in un anno che sarà difficile e competitivo, un 2012 dove il credito bancario continuerà ad essere quasi assente (i soldi dovrai farteli dare dai clienti o trovare altre forme di investitori nell'azienda) soprattutto per la prima metà dell'anno. Dove invece continuerà ad esserci, le condizioni saranno peggiorative. 

Sarà un anno dove, paradossalmente, ci sarà ancora meno liquidità (molta di quella che c'è dovrà essere usata per pagare i debiti dello stato).  Un anno dove ci saranno meno clienti e molte più aziende che se li contendono. Insomma, un anno per gente coraggiosa e con le palle, per aziende snelle e guidate da imprenditori con una grande passione. 

Anche se mi piace essere ottimista, devo dire che, ahimé, nel 2012 numerose aziende non ce la faranno.  

Fermo restando che assieme agli imprenditori della MBS sto preparando un manuale con una serie di indicazioni per affrontare il 2012 e un DVD che metteremo a disposizione gratuitamente, esorto ogni manager ed imprenditore a fare un budget davvero sensato per l'anno che verrà: azienda snella, passione, tanto tempo dai clienti, no numeri ottimistici o campati in aria. 

Non farti cogliere di sorpresa. Sii preparato.

Paolo Ruggeri
Condividi:
16/11/2011

Grazie al lavoro di Paolo Toffanello, Roberto e Tania Pederiva, Davide Baldi e tutto l'ufficio OSM di Milano si potrà partecipare alla nostra business school per PMI (la MBS) anche in Piemonte con sede a Stresa. 

La business school MBS aiuta gli imprenditori a competere con successo in questi nuovi scenari economici facendo leva sul sapere imprenditoriale piuttosto che sull'esperienza dell'ultimo guru di grido. 

Per maggiori informazioni circa la partecipazione all'MBS Piemonte scrivere a info@osmanagement.it  

Paolo Ruggeri
Condividi:
10/11/2011

Martedì alla MBS di Roma, il collega Alessandro Vella www.alessandrovella.wordpress.com ha tenuto un workshop riguardo a come pianificare l'espansione della propria azienda. 

Ho allegato le diapositive della presentazione a quest'articolo. 

Paolo Ruggeri
Condividi:
09/11/2011

Qui allegate le diapositive utilizzate per la mia presentazione di oggi alla MBS di Roma, che ha avuto il record di partecipanti. 

Paolo Ruggeri

download slidesDownload delle slides
Condividi:
06/11/2011

La tempesta finanziaria che stiamo attraversando presto o tardi si farà sentire anche nell'economia reale. Riteniamo che ciò inizierà a farsi sentire a Gennaio del 2012 tagliando le gambe ad una ripresa che aveva cominciato a manifestarsi nel nostro paese. 

Che fare? Quali saranno le tendenze? Come prepararsi? Come dovranno operare le imprese per navigare questa nuova fase, alla fine di un ciclo economico?

Nello spirito dell'Open Source Management nel corso della scuola MBS di Bologna del 22 e 23 Novembre abbiamo riunito diversi imprenditori le cui aziende stanno andando particolarmente bene per chiedere loro di condividere i loro consigli e le loro strategie. Parleremo di un nuovo tipo di azienda, l'azienda collaborativa, parleremo di strategie per la gestione finanziaria, di sviluppo commerciale, di marketing e di che cosa farà il consumatore nel 2012.  

Per informazioni sulla MBS del 22 e 23 Novembre, potete contattare il vostro consulente OSM oppure scrivere a info@osmanagement.it 

Il 2012 non sarà facile per molte imprese. Meglio iniziare a prepararsi. Non prenderlo sottogamba.  

Paolo Ruggeri

Condividi:
06/11/2011

1) Fede: credi in quello che non vedi. Non vuol dire che devi aderire a questa o quella religione. Ma vuol dire che le persone che hanno successo sono persone di fede, che hanno tempra e hanno il coraggio di credere in ciò che ancora non si vede, sia questo il potenziale di un nuovo collaboratore o il successo di un nuovo prodotto rivoluzionario che per ora è osteggiato dal mercato. Credi in quello che potresti realizzare ma che ancora non si vede. Sogna. 

2) Se non hai denaro o ne vorresti avere di più prova a riflettere su questo: il denaro che hai oggi è proporzionale all’ammirazione ed attenzione positiva che sei riuscito a generare. L’attenzione e ammirazione che riesci a generare oggi essendo una bella persona, dando al cliente di più di ciò che si aspettava, perseguendo l’eccellenza in quello che fai, diventerà il denaro che avrai domani. Impara a sorprendere positivamente, lavora sui tuoi rapporti interpersonali 

3) Il miglioramento personale o la prosperità richiedono integrità. Per mantenere integrità devi prenderti cura dei tre aspetti dell’essere umano: corpo, mente e spirito. Curati, fai sport ed esercizio fisico (soprattutto se sei oltre i 40); esercita e sottoponi a sfide la tua mente: vai “in flow”, frequenta persone stimolanti, studia; ricordati che non sei un essere umano con un’esperienza spirituale ma piuttosto un essere spirituale con un esperienza umana. Approfondire e studiare la parte spirituale di noi stessi non ci porterà solo a maggior serenità e prosperità ma è un imperativo morale per ognuno di noi. Se non ti occupi di tutti e tre questi aspetti non avrai integrità e sarai come un’automobile che funziona a tre cilindri. 

4) Sempre più studi segnalano come sia la coscienziosità, vale a dire la disciplina, la responsabilità, l’autocontrollo, la forza dei propri valori morali a determinare il successo professionale ed economico di un individuo. Essere coscienzioso vuol dire avere la tempra di continuare a lavorare duro anche in assenza di risultati, vuol dire conformare le proprie azioni a quelli che tu ritieni essere dei valori morali importanti e rifiutarsi di trasgredire, vuol dire essere una persona parsimoniosa che rifiuta gli eccessi e cerca di mantenere un grande equilibrio, vuol dire inseguire l’eccellenza e la perfezione.

Paolo Ruggeri

Condividi:
30/10/2011

Mi arriva mail dall'amico Gaetano Seminara. MBS ha aperto anche a Catania. Prossima edizione 29 e 30 Novembre 2011.

Negli ultimi mesi siamo cresciuti in modo poderoso. Vista espansione cerchiamo altri 20 consulenti aziendali junior in tutta Italia da inserire in struttura prima di Dicembre 2011. Inquadramento partita Iva. Offriamo una carriera entusiasmante vicino ad imprenditori di spessore, formazione di alto livello, un sistema di compensi altamente premiante per chi ha autostima ma con minimo garantito.  

Devi avere precedente esperienza come consulente aziendale o selezionatore del personale o vari anni di esperienza nella vendita di servizi ad aziende.

Se qualifichi vai su http://www.opensourcemanagement.it/lavora-con-noi/ 


Complimenti allo staff Open Source Management della Sicilia.

Paolo Ruggeri  

Condividi:
29/10/2011

Pur in una scena economica difficile, alcune imprese italiane crescono. “Valori, emozioni, valore per il cliente, affrontare le decisioni che ti fanno paura, coinvolgere i collaboratori” sono queste alcune delle azioni vincenti secondo gli imprenditori che hanno avuto il fatturato di settembre 2011 in deciso incremento rispetto a settembre del 2010 (appunti presi alla MBS di Bologna):

Gianluca Betti, Share Solutions (depuratori acqua) +15% Settembre 2011 su Settembre 2010: “Ho avuto il coraggio di affrontare le cose che mi facevano paura: ho sostituito una persona importante in azienda e il fatturato è ripartito”.

Vito Bighetti, FE Group (settore cartotecnica e tipografia): + 22% “Noi manager ci siamo dedicati a migliorarci come persone e inoltre abbiamo migliorato i rapporti tra di noi. Le vendite sono partite”.

Patrizio Cappella, ACB Autotrasporti: +32%. “Per la nostra azienda la crisi è già finita da un pezzo. Quello che ci ha aiutato maggiormente è fare marketing”.

Pino Mangione, Topoprogram Srl (software tecnico): +43% “Ho coinvolto tutti i collaboratori in un gioco che aveva un grande obiettivo. Lo hanno superato”.

Roberto Barbieri, Agrex Spa (macchine per l’agricoltura): + 44%: “Avere l’adrenalina che ti scorre nelle vene”.

Simone Scisciani, Scisciani e Frascarelli Srl (edilizia): +180%: “Essenzialmente tre cose: a) Concentrarsi sul fare prodotti che durino nel tempo e diano valore al cliente; b) Inventare un nuovo approccio radicale alla attività; c) Cercare fornitori che abbiano lo stesso nostro atteggiamento e gli stessi valori”.

In sintesi: Valori, emozioni, valore per il cliente, affrontare le decisioni che ti fanno paura, coinvolgere i collaboratori nel gioco. 

Si può crescere anche in un mercato difficile.


Paolo Ruggeri
Condividi:
25/10/2011

Tre anni fa abbiamo condotto una ricerca per individuare che cosa accomunasse i dipendenti che guadagnavano di più nelle piccole e medie imprese italiane. 

Siccome lo staff di Remark Srl all'evento di ieri mi ha sollecitato riguardo a questi concetti, ripubblico in allegato un sunto dello studio che è stato condotto. (scarica le diapositive).

In sintesi, i dipendenti delle PMI Italiane che guadagnano di più: 

1) Possiedono il desiderio di automigliorarsi non solo come dipendenti ma anche come persone. 
2) Si assumono in azienda delle responsabilità (gestiscono patate bollenti) anche se queste gli comportano sacrifici personali. 
3) Hanno sogni e ambizioni 
4) Credono nell'azienda e nel titolare: hanno sposato il suo sogno ed i valori. 

Se sei un dipendente di un'azienda, ti consiglio comunque di scaricare l'allegato e studiartelo. 

Paolo Ruggeri

download slidesDownload delle slides
Condividi:
24/10/2011

In allegato le diapositive della mia presentazione alla Remark Srl circa leadership e motivazione del personale. 

Un sentito ringraziamento a Michele de Meo per l'invito. 

Paolo Ruggeri

download slidesDownload delle slides
Condividi:
20/10/2011

Come parte del nostro approccio non convenzionale monitoriamo ogni mese l'andamento dei fatturati delle aziende iscritte al programma MBS e premiamo le aziende che hanno avuto il maggior incremento percentuale rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Teniamo due classifiche: 

a) La Junior League, che raggruppa tutte le aziende con un fatturato annuo inferiore ai 4,5 milioni di euro. 
Ogni mese premiamo le dieci aziende con il miglior incremento.

b) La Senior League che raggruppa tutte le aziende con un fatturato annuo superiore ai 4,5 milioni di euro. 
Ogni mese premiamo le dieci aziende con il miglior incremento. 


Queste le classifiche relative ai fatturati di Settembre 2011

JUNIOR LEAGUE SETTEMBRE 2011
 
1) SCISCIANI E FRASCARELLI Settore Costruzioni +183,33%
2) BUONANNO Settore Allumini + 175,40% 
3) SASSO DEI LUPI Settore Vini + 173,02%
4) LAGO GIARDINO Settore Ristorazione + 169,16% 
5) MB STUDIO Settore Immobiliare + 134,59 % 
6) ROSSI SRL Settore Commercio Apparecchiature Dentistiche + 133,43% 
7) LG 3000 Settore Sicurezza sul Posto di Lavoro + 119,13 % 
8) PAM Settore Produzione Artigiana Mobili + 84,50% 
9) CARRAFIELLO Settore Dentistico + 51,68% 
10) TOPOPROGRAM Settore Studi Geologici + 42,95% 


SENIOR LEAGUE SETTEMBRE 2011 

1) TASSO & CANDELORO Settore Immobiliare + 104,80%
2) AREDIA Settore Arredamento + 47,96%
3) AGREX Settore Macchine Agricole + 44,31%
4) OVID Settore Meccanico + 41,92%
5) RIGAMONTI Settore Elettrodomestici + 41,89%
6) ARTELINEA Settore Arredo + 39,03%
7) SO.GE.SA Settore Case di Cura + 23,86%
8) SURGEL COMPANY Settore Surgelati + 19,51% 
9) CIPPA' Settore Trasporti + 7,65% 
10) MERAL Settore Serramenti in Alluminio + 6,64%


ADMIN
Condividi:
14/10/2011

In allegato la mia presentazione alla MBS di Roma circa l’importanza della coscienziosità per il successo nel business. (e nella vita...). 

La coscienziosità è il VERO segreto (oltre ai valori morali e spirituali).

Paolo Ruggeri

download slidesDownload delle slides
Condividi:
14/10/2011

Alla MBS di Roma di questo mese numerose aziende con fatturati in incremento.

Le azioni vincenti secondo i titolari di queste aziende in forte incremento:

a) Incentiva economicamente il personale. Il Dr. Guido Focaccia della farmacia Focaccia ha visto la vendita procapite mensile dei suoi commessi balzare da 200 euro a oltre 700 euro al mese grazie all’utilizzo di incentivi economici.
b) Entra nell’ordine di idee di espandere la tua azienda. Angelo Pieri di Pieri Costruzioni di Tuscania (VT) suggerisce che la sola idea di cominciare a fare del marketing più efficace per la sua impresa di costruzioni lo ha messo in uno stato d’animo che gli ha permesso di ottenere più vendite.
c) Focalizzati sui numeri: Giuseppe Langellotti di LG 3000 SRL che opera nel campo della sicurezza e della privacy sostiene che quest’anno la sua azienda con un +20% di fatturato raddoppierà l’utile. Giuseppe sostiene che è molto importante porsi obiettivi numerici e insistere per raggiungerli. Tu hai degli obiettivi numerici che stai perseguendo?
d) Stefano Massari di Rossi SRL che vende apparecchiature per dentisti sostiene che il fatto di cambiare atteggiamento e di pensare ad ottenere gli ordini dai clienti, gli ha permesso di fatturare a Settembre 2011 il 120% in più rispetto all’anno scorso.


Paolo Ruggeri

Condividi:
14/10/2011

Uno dei segreti per costruire una grande impresa è avere collaboratori eccezionali. Lo staff marketing di OSM nè è un grande esempio ed ha infatti giocato una parte non indifferente nella rapida crescita della ns azienda. 

Oggi alla MBS di Roma ho partecipato ad una presentazione ECCEZIONALE di Simona Lodolo circa i sette peccati capitali del marketing: 

1) Non credere nel tuo prodotto 
2) Non sapere (quasi) nulla del cliente 
3) Presumere di sapere 
4) Rimanere vecchi dentro 
5) Mantenere basso il volume 
6) Non misurare 
7) Essere noiosamente standard. 

Per maggiori info sul marketing OSM www.giannivacca.it

Slide allegate




Paolo Ruggeri

download slidesDownload delle slides
Condividi:
12/10/2011

A mio avviso non esiste migliore indicatore dell’andamento economico di un’area del numero degli annunci di ricerca personale pubblicati dai giornali.

Gli avvisi di ricerca personale pubblicati sul Resto del Carlino edizione di Bologna nel 2011 ad oggi sono il 70% in più di quelli pubblicati nel 2010.

Mentre c’è una parte (decotta) che sta uscendo dal mercato, un’altra parte dell’economia bolognese (sana) ha ripreso a funzionare. Se non ci credi prova a confrontare la pagina domenicale degli annunci di ricerca personale del Carlino di Settembre 2010 con quella del Settembre 2011...

Paolo Ruggeri

Condividi:
<< | < Pagina 31 di 55 > | >>Vai a pagina: 1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-11-12-13-14-15-16-17-18-19-20-21-22-23-24-25-26-27-28-29-30-31-32-33-34-35-36-37-38-39-40-41-42-43-44-45-46-47-48-49-50-51-52-53-54-55

ARTICOLI